HomepageCampi di curaClinica privata per il disturbo ossessivo-compulsivo

Clinica privata per il disturbo ossessivo-compulsivo

Quando il controllo sfugge di mano

Conosciamo tutti il fenomeno per cui certi pensieri continuano ad affiorare nella nostra testa e compiamo certe azioni senza senso, anche se in realtà ne siamo consapevoli. Nei disturbi ossessivo-compulsivi, tuttavia, i fenomeni descritti assumono una dimensione completamente diversa. Per saperne di più, consulta la nostra informativa per il paziente sul trattamento del disturbo ossessivo-compulsivo.

Il disturbo si manifesta attraverso pensieri ossessivi costantemente ricorrenti, impulsi disturbanti, idee e concezioni. Inoltre, ci sono azioni compulsive che la persona colpita “deve” eseguire in modo stereotipato più e più volte. Si avverte una pressione interiore che tormenta la persona colpita e che grava pesantemente sulla sua vita. La compulsione interferisce con la vita quotidiana, la vita familiare e il lavoro. Spesso si prova vergogna per i pensieri e le azioni compulsive e ne deriva una notevole sofferenza. I disturbi ossessivo-compulsivi, che in Germania colpiscono circa il 2-3% della popolazione, sono spesso accompagnati da altre malattie mentali come la depressione o i disturbi d’ansia. Nella nostra clinica privata siamo specializzati nel trattamento dei disturbi ossessivo-compulsivi. Richiedi subito una consulenza non vincolante con i nostri esperti allo +49 9741 7540 540.

Sintomi del disturbo ossessivo-compulsivo

  • Forte impulso interiore e soggettivo a fare determinate cose (azioni compulsive) o a pensare determinate cose (pensieri compulsivi)
  • Le persone colpite riconoscono che le compulsioni sono insensate, ma non riescono a liberarsene o hanno difficoltà a sopprimerle
  • I pensieri ossessivi e gli atti compulsivi si manifestano spesso in combinazione e sono spesso accompagnati da altre malattie mentali come la depressione o i disturbi d’ansia

Compulsioni frequenti

  • Compulsione a lavarsi (mani, vestiti, appartamento, ecc.)
  • Controllo obbligatorio (fornelli, finestre, porte, ecc.)
  • Obbligo di disposizione simmetrica
  • Contare secondo determinati schemi
  • Ripetizione di frasi, parole o frasi di preghiera

Cause e origini del disturbo ossessivo-compulsivo

Perché si sviluppi il disturbo ossessivo-compulsivo, devono interagire diversi fattori. I fattori di rischio comprendono:

  • Vulnerabilità (sensibilità): suscettibilità alle malattie mentali
  • Fattori biologici: alterazione dell’equilibrio dei neurotrasmettitori nel cervello
  • Fattori genetici: per ragioni genetiche, i disturbi ossessivo-compulsivi sono più frequenti in alcune famiglie. Tuttavia, bisogna tenere conto del fatto che anche i bambini possono copiare il comportamento ossessivo-compulsivo
  • Sviluppo/educazione: un’educazione che offre poca sicurezza può portare a comportamenti compulsivi
  • Modelli psicologici: un pensiero inizialmente innocuo ma intrusivo viene valutato come pericoloso. Questo porta a irrequietezza e agitazione. Attraverso l’azione compulsiva, questa irrequietezza viene “regolata”. Si sviluppa un circolo vizioso che si auto-rinforza
  • Gestione dell’ansia: per affrontare meglio l’ansia, le azioni e i pensieri compulsivi vengono integrati nella vita quotidiana
  • Attraverso eventi formativi della vita come la violenza fisica o sessuale, l’abbandono emotivo o la morte precoce di un genitore. Con l’aiuto del comportamento compulsivo, le persone cercano di riprendere il controllo delle situazioni
  • Stress cronico
Primario
Dott. Konstantinos Koutsonasios Primario

“Per molto tempo il disturbo ossessivo-compulsivo è stato considerato difficile da trattare. Ma la ricerca ha fatto grandi progressi e ora, con la terapia cognitivo-comportamentale e i farmaci giusti, tra le altre cose, si possono ottenere grandi miglioramenti.”

Trattamento olistico per i disturbi ossessivo-compulsivi

Guardiamo alle persone nel loro insieme. Il nostro team interdisciplinare di esperti analizza la storia individuale del disturbo ossessivo-compulsivo e sviluppa un concetto di trattamento olistico su misura per te.
Nella psicoterapia (principalmente la terapia cognitivo-comportamentale) viene elaborato un modello individuale dello sviluppo del disturbo ossessivo-compulsivo. Vengono poi identificati i possibili punti di partenza per la terapia (ad esempio, la gestione delle emozioni o la valutazione interna di pensieri/azioni). Nel caso di un comportamento compulsivo, le persone colpite si confrontano con la situazione scatenante e imparano a prevenire la loro reazione compulsiva.

Siamo qui per te

Siamo qui per te Desideri essere richiamato? Ti contatteremo al più presto.
Inserire un numero di telefono.
Inserire un numero di telefono.
È stato richiesto un richiamo Grazie per la sua richiesta!
Vi risponderemo il prima possibile.